SANITÀ: AL RUMMO PERSONALE EROICO MA SENZA STRUMENTI

La situazione è peggiore di quel che appare. De Luca smetta di distruggere la sanità  

La situazione in cui versa l'Ospedale "Rummo" è ancora più critica se vista dal lato del personale medico. Negli ultimi mesi, si è parlato tanto, criticando quello che, ogni comune cittadino, può testare sulla propria pelle; ma dopo essermi confrontato dati alla mano di chi lavora al suo interno, la situazione risulta di gran lunga peggiore. Tredici posizioni come Primario vacanti, affidati a facenti funzioni con incarichi di sostituzione; approvazione di atti senza il consenso del Consiglio dei Sanitari; non sono stati nominati, in tre anni di mandato del Direttore Generale, i Direttori di Dipartimento; lavori di ristrutturazione abbandonati, con il padiglione San Pio che sembra distrutto da un uragano; nessun bando di gara per l'affidamento dei servizi essenziali. Abbiamo un ospedale che riesce ad andare avanti solo grazie a dipendenti che, facendosi carico di rischi e di turni massacranti, danno tutta la loro professionalità per le vite dei pazienti. È giunto il momento che la Sanità sannita si faccia ascoltare e che il Governatore della Campania De Luca la smetta di distruggere le, ormai, rovine di quello che, fino a tre anni fa, era un polo sanitario di eccellenza invidiatoci da tutta Italia. 

IMG_6932.JPG