DISABILITÀ: INACCETTABILE OFFESA FAMIGLIA CON BIMBA DOWN. SIA LICENZIATO DIPENDENTE TEATRO ROMANO

Leggo dai social e dalla stampa di un episodio che ha davvero dell’incredibile. Un, non meglio precisato dipendente, del Teatro Romano ha aggredito verbalmente una famiglia di visitatori con una bimba affetta dalla sindrome di Down. Sinceramente episodi del genere lasciano esterrefatti, sia per una questione squisitamente “umana”, sia per una ragione politica. Dal punto di vista umano, credo che questo soggetto, che rispetto alla bimba ha un gene ed anche molti neuroni in meno, dequalifichi se stesso dimostrando la sua totale ineducazione a stare tra la gente. L’utilizzo del termine “mongoloide” rappresenta ignoranza oltre scarsa sensibilità. Ai genitori di questa bimba, come a tutti i genitori di bimbi affetti da questa sindrome, va tutta la mia solidarietà ed il mio affetto, non sta a me con parole di circostanza dire quale sia la ricchezza che hanno affianco. Da un punto di vista politico, apprezzo la reazione del Direttore Creta, e chiedo a lui se non sia il caso di procedere con un licenziamento di questo dipendente che ha gravemente leso l’onorabilità dell’amministrazione che rappresenta. Creta sta operando davvero bene, per il rilancio del Teatro, in una città che ha bisogno, come il pane, di sviluppare il turismo... ma con questi presupposti non andremo molto lontano.

68ab5509-6e37-4926-9670-88b9b6e71b5d.JPG